Paese scomparso e memorie quasi dimenticate. Cenni sull'archivio storico-documentario di Domenico Notarangelo | Magno | Visual Ethnography

Paese scomparso e memorie quasi dimenticate. Cenni sull'archivio storico-documentario di Domenico Notarangelo

Fioralba Magno

Abstract


Negli Anni Sessanta e Settanta del Novecento, Domenico Notarangelo (Sammichele di Bari, 1930) intuì la necessità di mettersi sulle tracce della civiltà contadina del Sud Italia, dando vita ad una tra le ultime e più puntuali documentazioni di essa e attestandone l'inevitabile e rapida scomparsa in divenire. Pugliese di nascita, trova nella Lucania dei "Santi Padri contadini" e in Matera le ragioni profonde dell'adozione di una nuova terra. Nella Città dei Sassi egli scopre le affinità elettive che hanno dato significato ai suoi impegni di giornalista e studioso. Mostrando particolare interesse verso i territori appulo-lucani, egli ha documentato canti, dialetti, personaggi, aneddoti, tradizioni popolari e religiose con la fotografia e su nastro video e audio.

Keywords


Domenico Notarangelo; documentarism; archive; Basilicata; fotography

Full Text:

PDF


DOI: http://dx.doi.org/10.12835/ve2013.2-0023

Refbacks

  • There are currently no refbacks.


ISSN Print 2499-9288
ISSN Online 2281-1605
Publisher Altrimedia Edizioni
Patronage University of Basilicata, Italy
Web Leonardo Di Benedetto



Periodico registrato presso il Tribunale di Matera, numero di registrazione 2/2014